Concentrarsi sul respiro: tecniche e benefici

Concentrarsi sul respiro: tecniche e benefici

Il respiro è il più bel dono della natura. Sii grato per questo meraviglioso dono.  
Amit Ray

Come abbiamo visto nell'articolo della settimana scorsa, focalizzarsi sul momento presente ci aiuta a vivere più serenamente, e il primo suggerimento che vi abbiamo dato è concentrarvi sul respiro. Ma perché è così importate focalizzarsi su qualcosa che ci viene naturale?
Prestare attenzione al nostro respiro è ciò che ci viene insegnato nelle tecniche yoga, di meditazione in quasi tutti i corsi per ridurre lo stress, perché concentrarsi sui tempi e sul ritmo del nostro respiro può avere effetti positivi sia sul corpo che sulla mente. Un recente studio pubblicato sul Journal of Neurophysiology ha scoperto che diverse regioni del cervello legate alle emozioni, all'attenzione e alla consapevolezza del corpo si attivano quando prestiamo attenzione al nostro respiro. Respirare è qualcosa che di solito facciamo automaticamente, e iniziare a farlo in modo consapevole può risultare difficile, soprattutto per chi è alle prime armi. Tuttavia è importante imparare a respirare con intenzione perché, come accennato prima, comporta moltissimi benefici sia per il corpo che per la mente, come ridurre l’ansia e aiutare in caso di burnout abbassando la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, oppure fornire sollievo dal dolore o ridurre i pensieri negativi in soggetti depressi.

Ma come possiamo riuscire a respirare in modo consapevole? Ecco i nostri suggerimenti:

  • Mettetevi comodi in posizione seduta (consigliamo all’inizio una posizione seduta per non addormentarsi, ma se preferite potete anche stendervi)
  • Iniziate a notare il vostro respiro senza modificarlo, cercate di capire se è veloce o lento, se fate respiri profondi oppure no
  • Osservate le reazioni del vostro corpo, cercando di capire se avete tensioni o dolori che in qualche modo vi distolgono dal respiro
  • Inspirate contando fino a 4
  • Trattenete il respiro qualche secondo
  • Espirate contando fino a 4
  • Fermatevi qualche secondo prima di inspirare nuovamente
  • Inspirate ed espirate in questo modo per 5 minuti

È normale che la mente possa vagare o che non riusciate ad essere concentrati, quindi evitate di addossarvi giudizi negativi, e se avete dei pensieri che si insinuano, con dolcezza riportate l’attenzione al respiro e alle sensazioni che state provando. Una volta finito il vostro ciclo di respiri, osservate come vi sentite e continuate a non giudicarvi, perché non esiste un modo giusto o sbagliato di sentirsi; ciò che provate può variare a seconda delle giornate, quindi ogni esperienza può essere diversa e le sensazioni differenti. Potete iniziare dedicando 5 minuti al giorno a questa pratica per poi aumentare il tempo o decidere di incorporare questo respiro all'interno di una meditazione.

Per sostenervi ancora di più e combattere lo stress, vi consigliamo il nostro integratore DKE + Magnesio, un ottimo alleato per il sistema nervoso, immunitario e cardiocircolatorio. Fateci sapere sui social quali benefici ottenete dalla pratica del respiro consapevole!